ARCHIVIO NINO ZONCADA

Titolo

ARCHIVIO NINO ZONCADA

Livello di descrizione

Archivio

Descrizione

Acquisito in comodato dal figlio Augusto Zoncada nel giugno 2001, l’archivio dell’architetto Giovanni Zoncada rimanda alla sua attività di interior designer navale. Nato a Venezia nel 1898 studia presso l’Accademia di Belle Arti di quella città ed entra nel 1923 nell’Ufficio Arredamento del “Cantiere Navale Triestino” di Monfalcone. Nel maggio 1948 si trasferisce a Genova e ben presto si mette in luce nel mondo armatoriale per le qualità professionali sino a diventare la personalità più importante del suo settore; un ruolo questo, appartenuto a Gustavo Pulitzer negli anni Trenta.

Giovanni “Nino” Zoncada è attivo a bordo di quasi tutti i grandi transatlantici della Finmare e della Costa Armatori, società di cui Fondazione Ansaldo conserva anche gli archivi aziendali; importanti progetti di arredamento navale, infine, riguardano navi della Home Line di Panama, della Swedish American Line di Gotheborg, della Sun Line Cruises del Pireo. Insieme a Giò Ponti firma gli interni della Giulio Cesare, dell’Andrea Doria e di diverse altre navi.
Zoncada muore in età avanzata nella sua casa di Genova nel 1988 dopo essersi ritirato dall’attività da alcuni anni.

L’archivio Zoncada pervenuto in Fondazione Ansaldo conserva prevalentemente materiale fotografico. Complessivamente sono conservate 797 fotografie (soprattutto positivo in bianco e nero, ma sono altresì presenti negativi su pellicola e stampe a colori) relative soprattutto agli interni delle moto navi Conte Grande, Giulio Cesare, Andrea Doria, Cristoforo Colombo, Michelangelo, Leonardo da Vinci (Italia di Navigazione), Calabria, Lazio e Sicilia (Tirrenia di Navigazione), Ausonia, Enotria e Messapia (Adriatica di Navigazione), Anna C., Federico C., Eugenio C. (flotta Costa), Oceanic (Home Line), Stella Solaris e Stella Maris (Sun Line).

Una parte di documentazione, minoritaria da un punto di vista quantitativo ma essenziale per comprendere la fitta rete di relazioni professionali e rapporti intellettuali in cui operava Zoncada, è costituita dalla corrispondenza intercorsa tra l’architetto e altri artisti con cui collaborò durante la sua lunga carriera.
Il carteggio è relativo agli anni genovesi di Zoncada, dal 1948, anno del suo arrivo nella città ligure, al 1973 circa.
Tra i corrispondenti più ricorrenti figurano i pittori Luigi Spacal, Massimo Campigli (pseudonimo di Max Ihlenfeldt), Dino Predonzani e Federico Righi, gli scultori Marcello Mascherini, Ferruccio Quaia ed altri artisti, anche loro coinvolti nell’allestimento degli interni dei più celebri transatlantici e navi da crociera del periodo. Di alcune delle loro opere spesso sono presenti fotografie allegate alle lettere, oltre a schizzi e disegni appena abbozzati, alcuni dello stesso Zoncada, altri opera di terzi, tra i quali quelli attribuibili con certezza a Emanuele Luzzati con il quale l’architetto collaborò in più occasioni: la prima volta per la realizzazione degli interni dell'Andrea Doria per la quale Luzzati realizzò le decorazioni parietali per la sala dei bambini con immagini ispirate al mondo del circo, ed in seguito per l’Ausonia, per la Leonardo da Vinci e per la Oceanic. Sono inoltre presenti le specifiche tecniche degli ambienti progettati per le navi Oceanic, Stella Solaris, Michelangelo ed Eugenio C.

Arricchiscono e completano il fondo 134 disegni tecnici relativi all’allestimento degli interni delle navi Stella Solaris e Stella Polaris della Sun Line, e delle navi della Flotta C., Andrea C. e Federico C., alcuni campioni di tessuti utilizzati per i rivestimenti degli arredi, e numerosi cataloghi a stampa e brochure delle principali compagnie di navigazione con cui Zoncada collaborò (Home Line, Sun Line, Italian Line, Linea C. ed altre).

La schedatura del presente materiale è stata possibile grazie alla collaborazione di Filippo Astori, nell'ambito del programma di tirocini curriculari dell'Università degli Studi di Milano (serie Carteggi e Materiale fotografico), di Valentina Mangino, nell'ambito del programma di tirocini dell'Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova (serie Materiale fotografico) e di Irene Borniotto nell'ambito del Master in Archivi digitali dell'Università degli Studi di Macerata.

Data testuale

1935 - 1973

Copertura temporale

1935 – 1973

Soggetto produttore

Lingua prevalente

ITALIANO - Italiano - IT

Data di creazione della scheda

December 1, 2021

Riferimenti bibliografici

Paolo Piccione ( a cura di), Costa Crociere. Cinquant'anni di stile, Milano 1998
Paolo Piccione, Nino Zoncada. Interni navali, 1931 - 1971, Genova 2007
Giulia Norbedo, Giulio Princic, Nino Zoncada da Monfalcone al mondo, Cormons 2020

Soggetto conservatore

Contenuti